Non Importa Hodlers, Crypto Ha Bisogno Di Più Opportunista Investitori

Jeff Dorman, un CoinDesk editorialista, è il chief investment officer presso Arca dove dirige il comitato di investimento, ed è responsabile per il portafoglio di dimensionamento e gestione del rischio. Ha più di 17 anni di trading e di gestione patrimoniale esperienza presso aziende tra cui Merrill Lynch e Cittadella Titoli.

Carl Icahn è famosa per muoversi dentro e fuori di classi di attività. Questo è molto diverso da come la maggior parte dei gestori patrimoniali e gli investitori professionali investire, che sono generalmente bloccati in una classe di attività basate su specifico mandato, e quindi sono costretto a cercare di fare qualcosa al di fuori di tutto ciò che è a loro disposizione, anche se l’opportunità non è grande. Mentre alcuni possono etichetta Icahn un attivista investitore, o avvoltoio degli investitori, lui in realtà è più opportunamente etichettati come “opportunisti”, che è quello di dire che non è solo un patrimonio ragazzo o un legame ragazzo o di un immobile ragazzo. Icahn ha, notoriamente, ha detto, “la Mia filosofia di investimento e, in generale, è quello di comprare qualcosa quando nessuno lo vuole.”

La crypto mercati ad oggi sono stati dominati da crypto-nativo investitori. C’è molto poco di cross-asset di proprietà in gran parte perché l’infrastruttura è completamente diverso. Crypto investire non si adatta con la tradizionale investitore mandati, né si inserisce all’interno di flussi di lavoro per le banche tradizionali, prime broker, scambi o algoritmi. Questo sta lentamente cambiando, con l’ingresso di tradizionali potenze finanziarie per le risorse digitali, come la Fedeltà, CME e NYSE, ma questa asset class è ancora in gran parte stranieri e poco attraente per la maggior parte degli investitori.

Detto questo, una mancanza di attenzione ha i suoi vantaggi. Quando uno non è focalizzata giorno per giorno sui mercati azionari, è spesso più facile vedere uno o due punti dati, interpretare i dati e di rendere chiaro ed obiettivo, decisioni. Per esempio, nel 2019, i guadagni erano molto deboli, e la maggior parte degli stock miglioramenti sono stati in via di espansione multipli e bilancio della banca centrale di crescita. Come un non-equity investor, questo mi sembra il momento migliore per vendere che comprare.

Allo stesso modo, se non siete concentrati ogni giorno su beni digitali e sono stati presentati solo con i fatti ora, per quanto riguarda domanda e dell’offerta, l’adozione e la politica monetaria, si potrebbe concludere l’attuale ambiente macro è creare la tempesta perfetta per il possesso di alcuni beni digitali. Vediamo questo dinamico gioco di tutti i tempi nei mercati tradizionali. Nel 2008, il valore di molti investitori spostato lontano da azioni e in obbligazioni societarie, e debito afflitto gran parte degli investitori spostato in debito bancario e mutui. Nel 2012, negli stati UNITI, gli investitori obbligazionari spostato in banca Europea di prestiti. E tra il 2015 e il presente, quasi tutti hanno ruotato in titoli di capitale.

Allo stesso modo, crypto esigenze degli investitori a venire e andare, che non sono solo crypto investitori. Questa attività rotazione e opportunistico investire permetterà al mercato di trovare l’equilibrio nel mercato di piani e fondi, per aiutare a ridurre il pazzo alti e deprimente bassi storicamente associato con questa asset class.

Più facile a dirsi che a farsi, naturalmente, ma stiamo cominciando a vedere che questo accada in tempo reale. Coloro che non sono in mercato a tempo pieno stanno iniziando a cherry-pick proprio come Carl Icahn. Arca Investire, che, notoriamente, è diventato il primo fondo pubblico per investire in bitcoin (BTC), sembra essere in fondo facendo proprio questo. Un rapido sguardo alla sua ultima 13-F limatura di mostrare la ditta ha storicamente comprato bitcoin sul prezzo buchi (nel 2018), venduto al mercato dei picchi di giugno 2019) e ha recentemente aggiunto al minimi di mercato (dicembre 2019).

Ora, crypto continua a essere in gran parte un caso isolato, e spesso ignorato, sezione dell’ecosistema finanziario. Forse il bitcoin carry trade (simile allo yen carry trade in 2013) sarà un catalizzatore che porta nuovi giocatori in crittografia, o forse di un calo bond e equity di mercato comporterà bene le rotazioni.

Indipendentemente da come accade, questo sarà il prossimo passo da fare prima di risorse digitali possono veramente decollare e diventare mainstream.

Divulgazione rigida serie di politiche editoriali. CoinDesk è indipendente filiale di funzionamento della Moneta Digitale del Gruppo, che investe in cryptocurrencies e blockchain start-up.